La Bibbia – tra Musiche e Parole nella Storia dell’Uomo
 

 

È un’opera musicale multimediale presentata giovedì 12 ottobre presso la chiesa monumentale di San Nicolò l’Arena di Catania dal gruppo musicale “Le Voci del Deserto”.

Un gruppo fondato negli Anni Novanta da Rosario Tomarchio e Raffaella Corvaia, due coniugi del Comune alcantariano messinese di Graniti che da sempre utilizzano la musica per diffondere il messaggio evangelico.

 

L’opera è stata già rappresentata e apprezzata, applaudita in altre località. La finalità dello spettacolo è non solo quello di parlare del messaggio biblico con il linguaggio musicale e multimediale ma anche quello di raccogliere offerte per finalità benefiche. Le offerte che si raccoglieranno verranno infatti destinate all’organizzazione del pranzo di Natale per i poveri che si terrà nella chiesa di San Nicolò l’Arena in favore della comunità di Sant’Egidio di Catania.

“La Bibbia” proposta da “Le Voci del Deserto” è uno spettacolo unico nel suo genere quanto ad originalità e soluzioni sceniche.

Gli autori, i coniugi Tomarchio-Corvaia, hanno dato vita ad un genere espressivo nuovo, all’insegna di un’innovativa multimedialità da cui scaturisce una virtuosa combinazione tra musiche, canti, voci fuori campo, antiche sonorità ed immagini utilizzati per rappresentare in maniera avvincente e spettacolare alcuni significativi episodi e personaggi dell’Antico e del Nuovo Testamento (Giovanni Battista, la Danza di Salomè, la Tempesta Sedata, Gesù nel Tempio, l’agonia dei getsemani, la Resurrezione.).

Tale sofisticata messa in scena, della durata di circa 80 minuti, si avvale ovviamente di un apposito impianto scenografico, costituito da pedane su cui si esibiscono i musicisti e da un megaschermo trasparente sul quale vengono proiettate le immagini, girate in location alquanto suggestive, che accompagnano le musiche, composte da Rosario Tomarchio, ed i testi, di cui è autrice Raffaella Corvaia.

 

Alla realizzazione di questo musical di nuova generazione hanno contribuito anche il maestro Emanuele Chirco per gli arrangiamenti, Salvo Amore per la direzione musicale e la programmazione al computer e per quanto concerne la parte video il regista Salvo Romania coadiuvato da Alfio Ossino e Gianfranco Stracuzzi.

 

Del cast fanno parte la stessa autrice Raffaella Corvaia, che è anche una bravissima mezzosoprano, e gli attori e danzatori Alain El Sakmavi, Andrea Compagnino, Claudia Bertuccelli, Raffaella Romania, Hilmar Pintaldi, Michele Conti, Valeria Ferrante e Salvatore Romania.

 

Lo spettacolo è stato introdotto da Mons. Gaetano Zito, vicario episcopale per la Cultura e da don Gerry Currò, arciprete di Francavilla di Sicilia.

 

S.C. 

 

 

 

 

 

2017-10-13