Sicilia: concerti per le Celebrazioni del 500° della Riforma

 
 

 

Palermo 11 Novembre 2016. Chiesa valdese di via Spezio
Palermo 11 Novembre 2016. Chiesa valdese di via Spezio

La Comunità Evangelica Luterana di Sicilia ha dato inizio alle celebrazioni del 500° anniversario della Riforma  con una serie di concerti pubblici sul tema non banale di  “La musica della Riforma Protestante”.

 

Infatti con la Riforma, specialmente in ambito luterano, presero forma le cantate e le corali: inni composti per il canto comunitario, spesso sul modello dei salmi dell’Antico Testamento. Essenziali - come riportava la brochure consegnata, di volta in volta,  ai presenti  - sono stati l’accompagnamento dell’organo e la guida da parte di cori preparati. All’organo sono stati affidati i preludi, gli interludi e i postludi, nonché l’accompagnamento del canto comunitario. Fondamentale è stato il contributo di J.S. Bach e più tardi di F. Mendelssohn.

 

I concerti sono stati tenuti dal coro protestante “Note di Pace” a Palermo ( chiesa valdese di v. Spezio), a Taormina ( duomo della cittadina ), Messina ( palazzo vescovile ) rispettivamente nei giorni 11, 12, 13 novembre 2016.

Taormina - Duomo - 12 Novembre 2016
Taormina - Duomo - 12 Novembre 2016

Sotto la guida del M° Angela Lorusso, all’organo il M° Domenico Gioffrè, il coro ha eseguito nella prima parte del concerto brani della Riforma composti da J. S. Bach [ “Fantasia e fuga in sol minore ( solo organo); “Soli Deo, Gloria”; “Herr, ich glaube, hilf mir Schwachen”; “Das Wort sie sollen lassen stahn”; “chi nella rocca del Signor” ]. Altri brani: “Chi sol confida nel Signor “( Neumark 1657), “O creature del Signor” ( Colonia 1623), “A Dio cantate un canto nuovo” ( Ginevra 1551). “Prélude, Fughe et Variation Op. 18” [( Cèsar Franck ), solo organo], “Trio Sonata in sol maggiore n. 6” [( J.S. Bach) solo organo]

 

Messina. Cappella palazzo vescovile. 13 Novembre 2016
Messina. Cappella palazzo vescovile. 13 Novembre 2016

Nella seconda parte, alla tastiera il M° Maria Petrilli, sono stati eseguiti brani della tradizione evangelica composti nell’ottocento, a cui sono seguiti dei Negro Spiritual e infine composizioni moderne.

 

Per i brani dell’ottocento: da “Allor che la tempesta” …. a “Vieni, l’alma mia t’invoca”. Per quelli Negro Spiritual i ben noti “All my trials”, “ Free at last, free at last”. Per quelli moderni da “Santo, santo, santo” … a “You raise me up”.

Messina. Cappella palazzo vescovile. 13 Nov 2016. Introduzione e benvenuto da parte del pastore luterano Andreas Latz.
Messina. Cappella palazzo vescovile. 13 Nov 2016. Introduzione e benvenuto da parte del pastore luterano Andreas Latz.

Si è voluto in questa seconda parte attingere, in primo luogo, al patrimonio innologico frutto dei fenomeni del risveglio; quando il messaggio viene comunicato mediante la predicazione di predicatori famosi e umili, ma anche attraverso il canto di inni in grado di trasmettere la fede e di chiamare tutti ad una risposta convinta alla parola annunciata.

In secondo luogo si è attinto alla produzione innologica sia del periodo Risorgimentale italiano che dell’esperienza dei neri americani, con i loro negro spiritual. Cioè a momenti storici nei quali si scorge il desiderio di comunicare una fede profondamente vissuta e un anelito alla salvezza che è dono della grazia di Dio, ma è anche appello a una vita nuova e a una testimonianza di libertà, di solidarietà e di amore per il prossimo.

Palermo. Chiesa valdese via Spezio. Conclusione concerto.
Palermo. Chiesa valdese via Spezio. Conclusione concerto.

In tutto 22 brani, introdotti dal pastore luterano Andreas Latz, molto apprezzati e applauditi dal pubblico presente di volta in volta. Le brochure diffuse in sala hanno permesso a molti dei presenti di poter meglio cogliere il senso, il valore, il messaggio, la musicalità e soprattutto la Spiritualità dei brani eseguiti.

Molti del pubblico appartenevano a confessioni evangeliche, ma – specie a Taormina e Messina, dove i concerti sono stati tenuti in locali della chiesa cattolica – è stata notevole la presenza di persone di questa confessione cristiana. Questo accoglimento reciproco sarebbe stato impensabile alcuni decenni fa !

 

Questo clima di avvicinamento delle varie confessioni cristiane si è, nell’occasione, colto quando il coro Note di Pace è stato invitato a cantare due brani nel corso della messa domenicale celebrata nel Duomo di Messina domenica 13.

Palermo. Chiesa valdese via Spezio. Il M° Domenico Gioffrè all'organo.
Palermo. Chiesa valdese via Spezio. Il M° Domenico Gioffrè all'organo.

Nel complesso gli eventi descritti – pensati, organizzati e finanziati in buona parte dalla Comunità Luterana di Sicilia e facilitati dal Centro Evangelico di cultura "Giacomo Bonelli" di Palermo - ben si inseriscono quindi nell’insieme degli altri eventi che le varie comunità protestanti siciliane stanno già programmando sul tema della celebrazione del 500° anniversario della Riforma.

 

Il coro “Note di pace” - formato nell’occasione da 28 ( fra soprani, contralti, tenori, basi ) ( * ) - è stato strumento di questo progetto celebrativo: i coristi / le coriste provenienti da Sicilia, Calabria, Puglia, Lazio, Piemonte si sono impegnati/e non solo a venire in Sicilia ( caricandosi delle spese di viaggio ) ma anche a compiere nel giro di tre giorni trasferte che andavano dalla Sicilia occidentale a quella nord orientale. Lo hanno fatto come testimonianza al risorto e per la Gloria di Dio.

Palermo. Chiesa valdese via Spezio. Antonino Leone Puntarello ( per conto del Centro Evangelico di cultura "Giacomo Bonelli ) e il pastore emerito Salvatore Rapisarda.
Palermo. Chiesa valdese via Spezio. Antonino Leone Puntarello ( per conto del Centro Evangelico di cultura "Giacomo Bonelli ) e il pastore emerito Salvatore Rapisarda.

 

( * )

 

Coro.

 

Soprani: Anna Ciminello, Anna Fascicolo, Carmen Di Mauro, Ivana Mancuso, Luise Groshurt. Maria Caputo, Sandra Oliveri.

 

Contralti: Anna Luisa Loddo, Cettina Di Mauro, Dora Lorusso, Frida Bicker, Lea Barreca, Pina Loviglio, Sara Renna, Maria Sapuppo.

 

Tenori: Andrea Lanzafame, Andrea Paderni, Andreas Latz, Pietro Fioretti, Pino Zagaria, Romeo Callipo.

 

Bassi: Alan Vaccari, Domenico Porfido, Eduard Kibongui Kanza, Eugenio De Robertis, Giorgio Sciotto, Marco Cavallo, Tommaso Mandraffino.

 

Alla tastiera: Maria Petrilli.

 

All’organo: Domenico Gioffrè.

 

Maestro del coro: Angela Lorusso.

 

Messina. Cappella del palazzo vescovile. 13 Novembre 2016.
Messina. Cappella del palazzo vescovile. 13 Novembre 2016.

 

 

( 2016-11-14 ) Consoli Silvestro – foto dell’autore