INCONTRO DI MR LANCELOT MUTEYO

CON LE CHIESE BATTISTE DELLA SICILIA

 

 

Sintesi: Lancelot Muteyo, coordinatore ( programma “Una vita un dono” ) in Zimbabwe dei contatti fra le chiese dell’UCEBI e i pastori / le famiglie dei bambini adottati ha incontrato le chiese battiste siciliane. Ha illustrato necessità, vita delle persone viventi in Zimbabwe e le realizzazioni del citato programma.

 

 

Mr Lancelot Muteyo. Da 7 anni coordina nello Zimbabwe i rapporti fra l'UCEBI e i pastori e i genitori dei bambini adottati.
Mr Lancelot Muteyo. Da 7 anni coordina nello Zimbabwe i rapporti fra l'UCEBI e i pastori e i genitori dei bambini adottati.

Costa solo 20 euro al mese l’adozione di un bambino ( una bambina ) dello Zimbabwe, una delle nazioni più povere del nostro pianeta.

 

La chiesa battista di Catania da vari anni ha provveduto ad un’adozione a distanza: il bambino attualmente adottato si chiama Muchono Ranganai. Un bambino, nato il 8 agosto 2002, orfano di entrambi i genitori.

Sappiamo tuttavia che altri membri di chiesa, simpatizzanti, amici hanno proceduto da anni ad adottare dei bambini anche se – per vari motivi – non abbiamo un quadro esaustivo e statistico delle adozioni in corso nella provincia di Catania.

Lentini 3 novembre 2016. Mr Lancelot Muteyo e la past.ra Silvia Rapisarda ( funge da traduttrice ) durante l'incontro con le chiese battiste siciliane.
Lentini 3 novembre 2016. Mr Lancelot Muteyo e la past.ra Silvia Rapisarda ( funge da traduttrice ) durante l'incontro con le chiese battiste siciliane.

Proprio sul tema della adozioni nello Zimbabwe abbiamo avuto la gradita visita del fr. Lancelot Muteyo.

 

Infatti il 3 novembre, alle 18.00, presso la chiesa battista di Lentini si è tenuto un incontro con Lancelot Muteyo il quale da 7 anni coordina nello Zimbabwe i rapporti tra l’Ucebi e i pastori e i familiari dei minori adottati

 

All’incontro erano presenti tutti/e i /le pastori/e battisti/e della Sicilia e delegazioni di tutte le chiese.

 

Lentini 3 novembre 2016. Incontro di Mr Lancelot Muteyo con le chiese battiste della Sicilia
Lentini 3 novembre 2016. Incontro di Mr Lancelot Muteyo con le chiese battiste della Sicilia

La partnership tra i/le battisti/e dei due Paesi è nata nel 2005 e ha promosso la costruzione di pozzi, il sostentamento di ospedali e ambulatori in aree rurali, il programma di adozione a distanza. Dal 2005 ad oggi sono 550 i bambini e le bambine che grazie a tale programma hanno potuto concludere gli studi primari e secondari e ricevere le cure mediche necessarie a non morire di Aids, ma ad avere una buona qualità della vita. Oggi sono circa 300 ( * ) i bambini e le bambine inserite nel programma di adozioni a distanza "Una vita, un dono".

 

Lancelot ha illustrato la situazione sociale del suo paese e dell’elevato tasso di mortalità dovuta all’AIDS. Ma ha voluto dare enfasi al lavoro che le varie missioni religiose ( cattolici, avventisti, battisti, ecc. ) per soccorrere i poveri e i bambini orfani dei vari villaggi.

 

Lancelot ha raccontato di quando era bambino e, insieme ai suoi fratelli, mangiavano tutti dallo stesso, unico piatto, non a causa della povertà ma perché si voleva condividere insieme quello che si aveva. «Il fratello più grande prendeva il pezzo di cibo più grande, mentre il minore mangiava quello più piccolo. Però quando il più piccolo non ce la faceva con le sue braccia corte a raggiungere il pezzetto da mangiare, allora il fratello maggiore lo aiutava perché aveva la responsabilità di aiutare e sostenere il più piccolo.

 

Ecco – ha detto Lancelot - anche noi stiamo mangiando da uno stesso piatto e negli ultimi anni l’Ucebi si è assunta la responsabilità di aiutare i nostri piccoli. Nel nostro paese, è tutto il villaggio che si prende cura dei bambini. C’è un detto africano che dice Umuntu umuntu ngabantu, che significa «Una persona è una persona perché ci sono le altre persone». Sono grato a tutti coloro che stanno sostenendo questo progetto che ha permesso a tanti bambini e bambine di andare a scuola, e molti ora stanno frequentando anche l’università.

 

Lancelot ha esposto i suoi argomenti avvalendosi della proiezione di un moviese realizzato l’anno scorso e di una serie di diapositive.

 

Lentini 3 novembre 2016. Incontro di Mr Lancelot Muteyo con le chiese battiste siciliane. Proiezione e commento di slide.
Lentini 3 novembre 2016. Incontro di Mr Lancelot Muteyo con le chiese battiste siciliane. Proiezione e commento di slide.

L’Ucebi è molto vicina ai poveri dello Zimbabwe: è in corso il potenziamento del programma “una vita un dono”. Infatti è stato approvato di destinare – in conto Otto per Mille battista – la somma di euro 55.000,00 al programma “una vita un dono”. ( # )

 

In Italia il fr. Paolo Hou, della chiesa di Genova, gestisce in particolare le relazioni con i sostenitori ai quali invia notizie e foto aggiornate dei bambini.

 

Lentini 3 Novembre 2016. Mr Lancelot Muteyo suona alcuni brani tipici dello Zimbabwe accompagnandosi con uno strumento musicale locale
Lentini 3 Novembre 2016. Mr Lancelot Muteyo suona alcuni brani tipici dello Zimbabwe accompagnandosi con uno strumento musicale locale

 

( * ) il settimanale Riforma n. 43/2016 riferisce che attualmente sono 258 i bambini che grazie a genitori adottivi italiani riescono a essere assistiti nell’andamento scolastico e nel reperimento di vestiario e cibo.

 

Ultimamente sono stati aggiunti 34 bambini che erano da tempo nella lista di attesa. Essi, al momento, sono assistiti direttamente dall’Unione battista, in attesa che possano essere trovati nuovi genitori adottivi.

 

 

 

 

 

( # ) l’Ucebi – in conto Otto per Mille battista – ha destinato anche a scopi umanitari:

 

euro 10.000,00 al progetto “libere dalla violenza” ( Bolivia ):

 

euro 9.000,00 al progetto “ambulatorio medico Koman Nagar: una cura per i poveri nello stato del Tamil Nadu ( India )”;

euro 30.000,00 al progetto “Un Edu-Bus per i bimbi di Magraq ( Giordania)”.

 

 

2016-11-09   Consoli Silvestro