Concerti in Svezia del Coro "Note di Pace"

 

La Tåssjö Kyrka, la Båstad Kyrka, la Östra Karup Kyrka sono stati i luoghi di culto dove nei giorni di sabato 6 e domenica 7 giugno 2015 la Corale "Note di Pace" ha trasmesso - alle sorelle / ai fratelli che abitano nella parte nord- occidentale della contea dello Skåne - un messaggio nella forma di spirituals, canti dell'innario cristiano in uso nelle nostre chiese, brani folk .

( 2015 – 06 – 06 ) Svezia: dopo il concerto a Tåssjö Kyrka;  presente la pastora Anette Rajaniemi
( 2015 – 06 – 06 ) Svezia: dopo il concerto a Tåssjö Kyrka; presente la pastora Anette Rajaniemi

 

Il soggiorno al Sörgården

La corale - formata come è ormai noto da fr/sor delle nostre chiese ( battiste, valdesi, luterane, avventiste ) residenti in Sicilia, Puglia, Lazio, Piemonte - era partita in aereo dall'Italia la mattina del 3 giugno.

Atterrati a Copenhagen con un bus privato si è trasferita in Svezia.

Ha preso alloggio presso il Sörgården: un complesso residenziale - appartenente alla Svenka Kyrkan - costruito a Eket in una zona immersa nel verde di prati, boschi di betulle, corsi d'acqua, laghetti. Un complesso che viene utilizzato per attività residenziali finalizzate a far conoscere la contea della Scania: escursioni, ricreazione, relax, conferenze, campi. Un complesso dotato di tutti i comfort: cappella, palestra, campo di calcio, sauna, cucina attrezzatissima, e quant'altro può servire a una comunità di 40 ÷- 50 persone.

La Svenka Kyrkan - alla quale i mezzi non mancano - ha concesso in uso gratuito questa struttura per consentire alla corale di effettuare, in tutta tranquillità, le proprie attività di studio musicale e di prove in vista dei concerti in agenda nel fine settimana.

( 2015 – 06 – 07 ) Svezia: partecipazione del coro “Note di Pace” al culto nella Båstad Kyrka
( 2015 – 06 – 07 ) Svezia: partecipazione del coro “Note di Pace” al culto nella Båstad Kyrka

 

Provando e riprovando.

Giorni quindi di intenso lavoro di studio, in completo isolamento. Ma anche di presa di contatto - nei brevi ritagli di tempo - con un territorio abbastanza dissimile dai nostri ambienti quotidiani. Non solo il verde, ma anche la bassissima densità di abitazioni ( unifamiliari, tetti a falde con alto angolo, pareti esterne coibentate da tavole in legno ricoperte da prodotti idrorepellenti e verniciate con vernici speciali dai colori variopinti e saturi ), e poi il  cielo che - in prossimità dell'equinozio estivo - a quelle latitudini rimane chiaro anche a mezzanotte.

( 2015 – 06 – 07 ) Svezia: concerto del Coro “Note di Pace” nella Östra Karup Kyrka
( 2015 – 06 – 07 ) Svezia: concerto del Coro “Note di Pace” nella Östra Karup Kyrka

 

I concerti

A parere dello scrivente i concerti - a Båstad, domenica mattina, è stato solo un robusto ausilio canoro alla liturgia del culto domenicale - siano stati molto apprezzati.

Il massimo si è avuto domenica pomeriggio quando nella Östra Karup Kyrka il coro Note di pace si è esibito insieme alla corale locale: sono stati 90 minuti circa di bellissime note. I due cori hanno cantato non solo in maniera distinta ma anche insieme dando luogo a una corale mista italo - svedese. Un plauso alle direttrici dei due cori - Angela Lorusso e Marianne Nihlén che nelle prove pomeridiane sono riuscite a creare tale amalgama.

( 2015 – 06 -07 ) Svezia: prove del coro “Note di Pace” nella Östra Karup Kyrka
( 2015 – 06 -07 ) Svezia: prove del coro “Note di Pace” nella Östra Karup Kyrka

 

I prodromi

Qui è d'uopo dichiarare che i prodromi di questa tournèe svedese sorgono un anno fa quando la corale svedese accompagnata da Marianne Nihlén - la loro M° del coro - e dalla pastora Anette Rajaniemi fece una puntata in Sicilia e qui ebbe occasione di concedere un concerto presso i locali della chiesa battista di Catania via Capuana.

Da quell'incontro, dalla buona accoglienza data in quelle giornate, nacque un'amicizia forte e l'idea di un progetto impossibile: andare in Svezia ! Il coro "Note di Pace" vive di autofinanziamento e di offerte da parte di privati e da chiese ( battiste e luterane ): le spese di viaggio e del vitto sono state tutte a carico dei membri del coro, ovvero in senso più largo dei membri dell'associazione "Voci e suoni in armonia".

La Svenska Kyrkan - mercè l'interessamento di Anette Rajaniemi e Marianne Nihlén- ha concesso solo l'alloggio ( che non è poco ), alcuni servizi navetta, nonché ogni supporto connesso ai vari problemi dell'accoglienza.

( 2015 – 06 – 05 ) Svezia: a cena dalla pastora Anette Rajaniemi nel comune di Vejbystrand, un paesino marino prossimo alla città di Ängelholm
( 2015 – 06 – 05 ) Svezia: a cena dalla pastora Anette Rajaniemi nel comune di Vejbystrand, un paesino marino prossimo alla città di Ängelholm

 

Altre realtà geografiche e culturali

Ovviamente non sono mancati alcuni momenti di autentica agape: venerdì sera quando la pastora Anette ha invitato tutta la corale a una cena presso la sua abitazione sita in una cittadina marina non lontana da Ångelholm, e - soprattutto - domenica sera quando dopo il maxi concerto gli ospiti hanno offerto una cena alla svedese servita presso i locali sussidiari della Östra Karup Kyrka.

Questa tournée ha permesso - la corale é rientrata in Italia il 10 giugno - di prendere conoscenza diretta - anche se limitata considerata la breve e particolare permanenza - di una realtà come è quella svedese diversa dalla nostra.

Si percepisce che è una nazione ricca e ordinata: strade senza buche, segnaletica stradale chiara ed esaustiva, strisce pedonali rispettate dagli automobilisti, auto quasi tutte di una certa cilindrata e volume, niente spazzatura nelle strade, facilità nei pagamenti ( anche per gli stranieri ) tramite bankomat e carte di credito, supermercati nei quali si trovano anche prodotti italiani ( pasta Barilla, prosciuto Parma, .. cavateddi,.. ) a prezzi dello stesso ordine di grandezza di quelli italiani.

Autobus puliti, puntuali, nuovi dove si può pagare con moneta elettronica, e dove addirittura c'è, per ogni posto a sedere ( oltre alle luci e bocchette di ventilazione tipo quelle degli aerei ), anche una presa di corrente a 230 volt.

Nei locali di culto frequentati c'è addirittura il defribillatore ! Due cose da dire: in Svezia non conoscono il bidet (la cosa ha suscitato il panico ); la lingua è difficile ed esotica.  Meno male che conoscono l'inglese !

( 2015 – 06 – 07 ) Svezia: agape serale nella sala diaconale della Östra Karup Kyrka
( 2015 – 06 – 07 ) Svezia: agape serale nella sala diaconale della Östra Karup Kyrka

 

Le chiese luterane

È una società secolarizzata ? Lo scrivente domenica mattina nella grande - a tre navate - chiesa di Båstad ha avuto l'impressione che le dimensioni di questa fossero abbastanza superiori al numero degli utenti. Nessun problema invece per i crocifissi, le candele accese, le statue e icone, i paramenti sacri dei /delle pastore/pastori presenti nelle chiese e durante i culti: in molti abbiamo una frequentazione di attività ecumeniche e abbiamo imparato ad accettare le differenze liturgiche e i diversi modi di esprimere la fede nel risorto.

 Da qui la gioia e la tranquillità - sebbene in un paese diverso dal nostro - di trovare persone che sebbene parlano un'altra lingua, appartengono a una diversa confessione religiosa, hanno stili diversi però sono fr/sor in Cristo.

 

( 2015 – 06 – 04 ) – Svezia: prove del coro “Note di Pace” nella residenza del Sörgården
( 2015 – 06 – 04 ) – Svezia: prove del coro “Note di Pace” nella residenza del Sörgården

C'è stato tempo per  visitare Copenhagen

Il coro è rientrato in Italia il 10 giugno. Sono avanzati due giorni - eseguiti i concerti - per visitare Copenhagen e Böstad.

Nella capitale della Danimarca si è andati in bus lunedì 8. L'autista invece che passare – come all’andata - per il moderno ponte di Orensund Bridge l'autista ha preferito fare un percorso più turistico. Quindi da Helsinborg traghetto per Helsingor e poi la statale che costeggia il mare. A Copenhagen breve giro in bus: palazzo reale, porto, sirenetta. Poi ognuno in giro, a piedi, per alcune ore nella zona centrale della città. Rientro alle 21 a Östra Karup.

 

( 2015 – 06 – 05 ) – Svezia: Foto ricordo al Sörgården
( 2015 – 06 – 05 ) – Svezia: Foto ricordo al Sörgården

( testo e foto Consoli Silvestro )

 

( 2015 – 06 – 08 ) – Foto ricordo a Copenaghen
( 2015 – 06 – 08 ) – Foto ricordo a Copenaghen