Ripartizione del gettito derivante dall'otto per mille dell'IRPEF

 

Anno 2017

 

 

Sarà di euro 872.517 la somma che l’UCEBI riceverà nel 2017 dallo Stato, in conto 8 x 1000, in base alle scelte espresse dai contribuenti nel 2013.

 

Lo scorso anno l’importo ricevuto dall’UCEBI era stato superiore ( euro 1.125.518 ).

 

Una generale diminuzione si è avuta ( vedi prospetto allegato ) per quasi tutti i soggetti che nel 2016 avevano avuto accesso al riparto 8 x 1000.

 

La diminuzione è da imputare certamente al fatto che al riparto 8 x 1000 ora accedono la “Unione buddhista italiana” e la “Unione induista italiana”.

 

Si è avuta inoltre una diminuzione della somma da ripartire. Per i redditi del 2012 l’importo dell’IRPEF oggetto di riparto era stato euro 1.257.577.721; per i redditi del 2013 l’importo dell’IRPEF è stato di 1.246.452.327, quindi inferiore di poco più di 11 milioni di euro.

 

Nel caso dell'UCEBI c'è stata una diminuzione delle scelte espresse pari a 3.003 unità ( cioè percentualmente del 18,3%).

 

 

Nel 2016 su oltre trenta milioni di contribuenti solamente il 46% ha espresso un’opzione: solo il 37% della popolazione quindi ha espresso una scelta a favore della Chiesa cattolica, alla quale è però consentito, con il meccanismo delle quote non espresse,  di usufruire del 81 % ca dei fondi. Ovviamente il caso della chiesa cattolica risulta rilevante data l’entità dei fondi assegnati.

 

Nel 2017 su quasi 41 milioni di contribuenti solo il 45,6 % ha espresso un’opzione. Di questi solo il 37,04 % ha espresso un’opzione favorevole alla chiesa cattolica.

 

( 1) nella dichiarazione dei redditi del 2013 le scelte a favore della chiesa valdese furono 514.628;

 

( 2) nella dichiarazione dei redditi del 2013 le scelte a favore dell’UCEBI sono state 13.396 contro le 16.399 dell'anno 2012;

 

( * ) la somma relativa all’otto per mille dell’IRPEF assegnata alla Chiesa Cattolica per il 2017 risulta pari ad euro 986.070.639 determinati da euro 1.012.493.224 a titolo di anticipo dell’anno 2017, ed un conguaglio sulle somme riferite all’anno 2014, negativo di euro 26.422.585,54.

 

( # ) le Assemblee di Dio e la Chiesa Apostolica rinunciano al riparto sulle quote non espresse.

 

Da dati provvisori del ministero delle finanze risulta che nell’anno 2014 le scelte espresse a favore dell’UCEBI sono di 14.110 unità ( 0,08 % sul totale delle scelte espresse), nell’anno 2015 sono state 16.278  ( 0,09 % sul totale delle scelte espresse ).

N.B. queste percentuali tengono conto del ricalcolo dovuto alle scelte non espresse)

Queste scelte avranno effetto nella determinazione degli importi che lo Stato verserà nel 2018 e nel 2019.

 

Grafico valori assoluti delle scelte espresse dai contribuenti a favore dell'UCEBI.  La linea di tendenza è polinomiale.
Grafico valori assoluti delle scelte espresse dai contribuenti a favore dell'UCEBI. La linea di tendenza è polinomiale.

 

Fonte dati da ministero delle finanze.

 

 

 

2017-07-14    Consoli Silvestro

 

Commenti: 1
  • #1

    silvestro (venerdì, 14 luglio 2017 18:30)

    Il giorno in cui anche le comunità islamiche in Italia accederanno anh'esse all'otto per mille si avrà una sensibile variazione dei dati